• Corpi Civili di Pace 2019_formazione intermedia

Corpi Civili di Pace Ecuador

Augurio quasinatalizio Corpi Civili di Pace 2019/2020

L’intervento di Edoardo, Corpo Civile di Pace in servizio in Ecuador, alla tavola rotonda di dicembre 2019 “Corpi Civili di Pace: oltre la sperimentazione”

Scritto da Edoardo Presti, Corpo Civile di Pace con Engim – Focsiv a Tena

Buongiorno, sono Edoardo, Corpo Civile di Pace 2019/2020, ho ventinove anni e sono emozionato e lusingato di poter essere qui a “rappresentare” i ragazzi e ragazze partiti quest’anno.

Si è parlato ed analizzato tanto in questi giorni, ci si è fatti molte domande sul nostro ruolo, nostri ambiti di intervento, nostri obiettivi ed in quali “conflitti” sia più o meno giusto farci o lasciarci intervenire.

Io ammetto che, da ex servizio civilista, il contenitore/scatola/etichetta dentro il quale dobbiamo essere inseriti, non è forse ancora completamente chiaro. So che questo può, lo ha già fatto e continuerà, a creare problemi, incomprensioni e fastidi; so anche che lasciare le proprie case, lavori, affetti e terre, per intraprendere un’esperienza come questa e poi magari trovarsi, a quasi trentanni, a non avere neanche la capacità di definire il nostro ruolo e le linee guida del nostro intervento, in zone di conflitto, ci possa far arricciare un po’ il naso.

Ma so anche che ognuno di noi è consapevole dentro di sé del perché ha fatto questa scelta e di quali siano le profonde motivazioni che ci hanno portato ad applicare a questo bando. Son ancor più convinto che, per fare chiarezza su chi siamo e cosa facciamo, sia necessario continuare ad investire tempi, risorse ed energie nello studio di questa nostra figura, continuando a dare la possibilità ad altri giovani, italiani e non, di fare questa scelta potendone costruire e modificare l’identità e il profilo. Penso che sia fondamentale per un giovane continuare a sognare di poter intraprendere un cammino, come quello che stiamo percorrendo noi.

E’ lusinghiero il fatto di essere noi, qui, ora, a costruirne il futuro insieme a voi, anche se, sinceramente credo che la nostra presenza – seppur fisica in questi giorni – non sia, a livello emozionale e di analisi, una presenza totalmente in grado di fare bene questo lavoro di monitoraggio intermedio. Penso che tanti, con il cuore e con la testa, siano ancora nei luoghi che da poco hanno lasciato, o in quelli che raggiungeranno tra poche ore, rivedendo le proprie famiglie, case e affetti. Credo, invece, che un lavoro di monitoraggio intermedio sul campo, svolto direttamente dal Ministero nelle nostre “nuove case” – lasciando a noi il compito di studiare/ scomporre/ esaminare questa esperienza, solo una volta terminata e quindi con una capacità di analisi molto più completa -possa essere un’attività più fruttifera per tutti.

Detto ciò, penso che il calore da noi dimostrato in questi giorni faccia comunque capire quanto tutti noi teniamo a “fare il bene e farlo bene”.

Vi lascio con un’immagine, quella della grande tenda bianca al centro del nostro “accampamento”, in grado di accendersi ogni sera di racconti, musiche, colori ed odori provenienti da questi nostri mesi passati, più o meno lontani da casa, ma che ora e qui ci hanno fatto sentire più vicini che mai, condividendo gioie, sofferenze, frustrazioni e successi.
In quella tenda ho potuto respirare la vera essenza di chi sono e cosa fanno i Corpi Civili di Pace. Vorrei avere la capacità di trascrivere in un bando quello che ora “sento scritto” dentro al mio cuore, ma purtroppo non ne sono in grado. Grazie per l’opportunità che mi è stata data, spero di non aver deluso o offeso nessuno con la mia interpretazione ed il mio augurio a questa annata di CCP.

Ora godiamoci il Natale e speriamo che ancora tanti, dopo di noi, possano trovare sotto l’albero, il regalo di poter diventare Corpi Civili di Pace!

Grazie e buona fortuna a tutti noi.

21/12/2019

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIZIONE NEWSLETTER

  • Formato data:GG trattino MM trattino AAAA
  • Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy