Caschi Bianchi Tanzania

Rassegna stampa

La preparazione alle prossime elezioni e numerose situazioni legate a tutela e monitoraggio dei diritti umani, sui principali quotidiani tanzaniani nei mesi di giugno e luglio 2010.

Scritto da Giuseppe Falcomer e Stefania Corradini

Sfogliando i giornali

Introduzione di Giuseppe Falcomer

La rassegna stampa è fatta per fornire notizie della Tanzania all’Italia dato che lì non arrivano praticamente mai notizie su questo paese. Solitamente si concentra su articoli inerenti ai diritti umani, all’ambiente, all’economia (temi scottanti a livello mondiale) e a volte a curiosità.

In questi mesi i media trattano frequentemente l’argomento delle prossime elezioni nazionali di ottobre: è altamente probabile la rielezione dell’attuale Presidente Kikwete (nella storia della Tanzania tutti sono stati rieletti) del Partito della Rivoluzione (CCM). Non abbiamo inserito questo genere di notizie nella rassegna stampa sottostante perché i giornali riportano un susseguirsi di discorsi compiaciuti del CCM e di attacchi dell’opposizione. Nulla di nuovo.

Tutti invece sono concordi nello sperare che, visto che in precedenti votazioni si sono verificati casi di violenze e disordini e sospetti di brogli, quest’anno tutto vada per il meglio. In ogni caso sembra prevista la presenza di osservatori internazionali per controllare la regolarità dell’evento.

CORRUZIONE- POLIZIA

THE CITIZEN, 7 giugno

Dall’agosto 2008 a oggi si sono verificati 10 attacchi alle stazioni di polizia in varie regioni da parte della popolazione. Questo fenomeno dimostra come i tanzaniani abbiano perso la fiducia nelle forze di polizia e di come siano insoddisfatti del sistema giudiziario. Una rappresentante della Tanzanian Media Women Association ha sottolineato che la gente appare frustrata, e per questo bisogna educarla a rispettare i diritti altrui senza farsi giustizia personalmente, ma sottolinea anche che lo Stato effettivamente fallisce nel gestire i casi di crimine.

THE GUARDIAN, 19 giugno

Il sostituto commissario di polizia Nelson Mpembela afferma di diffidare dalle persone che difendono la legge per propri scopi e fini, in quanto le forze della polizia devono essere presenti per servire la popolazione.

THE CITIZEN, 23 luglio

La giustizia tanzaniana e le forze della polizia sono tra le prime dieci istituzioni più corrotte in East Africa. La Tanzania si colloca al quinto posto per quanto riguarda la corruzione delle forze di polizia. La popolazione riferisce dell’alta richiesta di tangenti da parte della polizia stradale.

PENA DI MORTE

THE CITIZEN, 27 luglio

Nella regione di Mwanza un uomo è stato condannato a morte per aver assassinato una bambina albina.

(fonte: http://www.allafrica.com)

DONNE

THE CITIZEN, 12 giugno

Si sta verificando un incremento di casi di ragazze madri che concepiscono il proprio figlio in luoghi scolastici. Nel distretto di Kyela da gennaio a maggio, 106 ragazze sono state cacciate da scuola in seguito a una gravidanza, mentre in un’altra indagine è stato rilevato che è avvenuto lo stesso a 140 ragazze su un totale di 194.

HIV-AIDS

THE CITIZEN, 14 luglio

In una città della regione di Morogoro il 60% della popolazione tra i 15 e i 24 anni è stata infettata dal virus HIV negli ultimi 12 mesi.

THE CITIZEN, 18 luglio

Viene riportata l’esperienza di un pastore della Chiesa Luterana affetto dal virus dell’HIV, che testimonia del rifiuto e dello stigma che ha subito sulla propria pelle da parte di persone venute a conoscenza della sua malattia, sottolineando un tema importante come quello di persone affette dal virus all’interno della chiesa e ribadendo l’importanza di sensibilizzare alla non esclusione di esse.

DISABILITÀ

THE GUARDIAN, 11 giugno

L’Associazione Youth with Disability Community Programme sottolinea i problemi dell’educazione per i bambini disabili. Diversi genitori e parenti di bambini disabili affermano che, oltre a vedere in molti casi completamente respinta la richiesta stessa di iscrizione, incontrano diverse barriere e ostacoli per inserire i propri figli nelle scuole. Sostengono che spesso gli insegnanti si dimenticano che i diritti di bambini disabili sono gli stessi di tutti gli altri bambini.

THE CITIZEN, 15 giugno

Il governo non possiede dati e statistiche rispetto alle persone diversamente abili. Il Sostituto Ministro per la Salute e il Social Welfare chiede che il governo incentivi politiche a favore delle persone disabili, creando strutture e programmi che possano renderli più indipendenti.

DAILY NEWS, 12 luglio

Nell’Africa Sub Sahariana i bambini che mostrano sintomi di autismo sono spesso accusati di essere streghe o maghi, o in generale di possedere poteri maligni e di conseguenza vengono esclusi e abbandonati dalla famiglia di origine e diventano vittime di discriminazioni e violenze.

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIZIONE NEWSLETTER

  • Formato data:GG trattino MM trattino AAAA
  • Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy