Caschi Bianchi Guatemala

Frammenti di resistenza quotidiana

In questo angolo di mondo, come in molti altri, resistere é l’ostinazione di esistere. Vita delle comunità Maya del Guatemala.

Scritto da Daniele Volpe

Dipartimento di San Marcos. Allegria e tristezza dei bambini, lavori umili svolti con dignità. È cosí che si sopportano i giorni.

Eh si, tutti i giorni e in tutti i modi si resiste. Ma resistere a cosa? O a chi? In varie forme si manifesta il sopruso subito dalle diverse comunità Maya della regione, e diversi sono gli antagonisti della loro pace e felicità.

Galleria fotografica   Per visitare la galleria fotografica: ../indici/ind_227.html I Governi “legittimi” che si susseguono aprono le porte a capitali stranieri con il fine ultimo del completo sfruttamento delle più svariate risorse, naturali e umane in primis, creando squilibri evidenti anche ai più ciechi. L’esclusione, emarginazione e sfruttamento dei Popoli sono una realtà. Lo “sviluppo occidentale” è quello di cui hanno bisogno? Domanda ripetuta più e più volte, ma quando ci impegneremo a darne una risposta sincera, con l’onestà di cui, a volte, siamo capaci?

GALLERIA FOTOGRAFICA di Daniele Volpe

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIZIONE NEWSLETTER

  • Formato data:GG trattino MM trattino AAAA
  • Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy