• Cb Caritas, 2008

Caschi Bianchi Guatemala

Guatemala: il paese dell’eterna primavera

Un collage delle foto più belle dei primi 3 mesi di servizio civile, per vedere anche la cultura, il calore, le emozioni e la speranza di un paese macchiato dal sangue della guerra.

Scritto da Laura Teodori

Qualche anno fa mia sorella mi disse che sarebbe andata in vacanza in Guatemala…io pensai: “Che ci va a fare in Guatemala con tutti i bei posti che ci sono nel Mondo?”. Adesso che da quattro mesi sono qua la capisco perfettamente! Mai prima d’oggi avrei immaginato che questa piccola macchia verde di Centro America potesse nascondere così tante bellezze! Mi sarebbe bastato conoscere la topografia della regione in cui vivo, San Marcos, per accorgermi come in poche ore d’auto si riesce a percorrere l’altopiano, ricolmo di vulcani, scendere a valle con le sue piantagioni di mais, fino ad arrivare alla costa e sentire la brezza dell’oceano.
Ma il Guatemala è molto di più: il clima temperato tutto l’anno, i colori variopinti delle stoffe, gli occhi grandi dei bambini, l’odore del mercato, il riflesso dei laghi, i viaggi in chickenbus, le rovine maya, l’umiltà della gente… Questo filmato è un collage delle foto più belle che ho scattato nei primi 3 mesi di servizio, con la speranza che, una volta tanto, si riesca a vedere il Guatemala non solo come una terra macchiata dal sangue della guerra, ma come un Paese ricco di cultura, tradizioni, calore, emozioni, speranza…vita!

VIDEO

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIZIONE NEWSLETTER

  • Formato data:GG trattino MM trattino AAAA
  • Desidero ricevere vostre comunicazioni e richieste personalizzate via email. Informativa Privacy